Sito Istituzionale del Comune di Librizzi (ME)

mappa del sito

Home Page

link utili

norme

modulistica

e-mail

 

Home Page  >  Sindaco  >  4 novembre       

 

 

 

                       COMUNE DI LIBRIZZI

                             PROVINCIA DI MESSINA

                                                                  Ufficio del Sindaco

 

Festa dell`Unità Nazionale e delle Forze Armate

 

Oggi, 4 novembre, nella data che ricorda la vittoria militare del 1918 nella Grande Guerra, rendiamo omaggio al sacrificio degli uomini che, indossando con valore e dedizione la divisa delle Forze Armate italiane, hanno contribuito a costruire e consolidare nel tempo il bene prezioso e imprescindibile dell’Unità nazionale.

Un ideale, quello dell’appartenenza alla Patria e al comune sentire del nostro Paese, che oggi più che mai siamo chiamati a difendere dagli attacchi della globalizzazione e di Chi tenta di svilire il significato della Costituzione e il simbolo della bandiera tricolore.

Il monito da lanciare con forza è quello di onorare i capisaldi della democrazia e della libertà su cui si fonda la nostra Repubblica, ma soprattutto di celebrare la memoria di un’Italia che per la coesione e il riconoscimento come Patria unica e condivisa ha lottato pagando il tributo più alto e doloroso: la vita dei propri figli.

La Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale deve rappresentare, per ciascuno di noi, l’occasione di riflettere sulle radici del nostro essere popolo, rendendo il doveroso e sincero tributo alle migliaia di caduti e feriti italiani della Prima Guerra Mondiale, nonché alle vittime militari e civili di tutti i conflitti che hanno segnato tragicamente il nostro passato.

Celebrare questa ricorrenza significa, nel contempo, rivolgere un pensiero di gratitudine agli uomini e alle donne che quotidianamente, con il loro impegno silenzioso e la loro professionalità ispirata ai più alti principi, dedicano il proprio lavoro al nostro Paese.

Vorrei dunque cogliere l’opportunità di salutare, a nome del Paese di Librizzi, tutti i componenti dell’Esercito, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e della Marina: la Vostra divisa è emblema di onestà e senso civico, senso della legge e dei diritti, coscienza civile e coraggio. Ma può divenire, ancor più in quest’epoca connotata dalla fragilità delle relazioni internazionali, simbolo di pace e rispetto dell’umanità.

Il mio pensiero oggi è rivolto anche ai tanti giovani impegnati nelle Missioni all’estero, alla passione che ne anima la prontezza a partire: non è per la guerra ma per la pace, che dobbiamo combattere.

Credo che oggi più che mai, tutti dobbiamo pensare ad una nuova e importante concezione delle Forze Armate, non più come strumento di offesa e di attacco, non più come mera barriera difensiva, bensì come custodi della democrazia, della convivenza civile, della libertà del nostro Paese e della sua identità di Patria. Una Patria capace di accogliere, di anteporre l’incontro e il dialogo allo scontro delle parti, di perseguire, sopra ogni altro, l’obiettivo della pace.

Colgo infine l’occasione, esprimendo, ne sono certo, i sentimenti dell'intera cittadinanza librizzese, per rinnovare agli esponenti delle Forze Armate la più sentita riconoscenza per l’impegno profuso in maniera totale e costante, nella quotidianità così come nelle situazioni di emergenza.

In questa celebrazione, il cui significato essenziale è racchiuso e sublimato dall’accostamento con la Festa dell’Unità Nazionale, rendiamo dunque onore ai componenti di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, ribadendo la fiducia, la gratitudine e l’affetto di tutti gli Italiani.

La cittadinanza è invitata a partecipare alla Commemorazione dei Caduti di Guerra del nostro Paese che si terrà domenica 4 novembre alle ore 11,00 con la Celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di Maria SS. della Catena in Librizzi e la successiva deposizione di una corona di alloro al Monumento dei Caduti.

Dalla Residenza Municipale                                                                     

                                                                                                                   Renato Cilona, Sindaco