Sito Istituzionale del Comune di Librizzi (ME)

mappa del sito

Home Page

link utili

norme

modulistica

e-mail

 Home Page >  Settore Tecnico  >  ordinanza estumulazione

 

 

vedi allegato planimetrico 1            vedi allegato planimetrico 2

 

COMUNE DI LIBRIZZI

Provincia di Messina
Ufficio Tecnico

ORDINANZA SINDACALE N° 08   del  21/02/2009

 I L     S I N D A C O

OGGETTO: ESTUMULAZIONE ORDINARIA  SALME  ALL’INTERNO DEL CIMITERO COMUNALE

Premesso che con contratto di appalto del  29/11/2008 rep. n. 27/2008, registrato a Patti il 19/12/2008  serie 1 n. 277  sono stati affidati i lavori di “Intervento per eliminazione dissesti per ripristino funzionale sistemi di raccolta acque  e per manutenzione straordinaria del Cimitero Comunale";

Che il progetto prevede, pure, la estumulazione delle salme tumulate nell’area di intervento.

Visto il parere favorevole espresso sul progetto  dall’Azienda U.S.L. n° 5 di Messina tramite il Distretto Sanitario di Patti, in data  26/02/2008 assunto al protocollo di questo Ente in data 0909/2008    prot.8717;

Considerato, pertanto, che si deve procedere  alla esecuzione dei lavori  come previsto nel progetto, tenuto conto anche dello stato in cui versano alcune tombe a terra del 1° reparto lato Sx e 2° reparto lato Dx , come  tra l’altro accertato dal dipartimento della Protezione Civile  nel verbale di sopralluogo  del   assunto al protocollo dell’Ente in data

Che, pertanto,  è necessario ed indispensabile  procedere alla estumulazione di alcune delle  salme tumulate  nel 1° reparto lato Sx e 2° reparto lato Dx, con le modalità previste nel progetto ed esattamente raccolta di tutti i resti umani per singola salma, sistemazione in idonee cassette di zinco a tenuta stagna, composizione di tutti i feretri    con l’apposizione dei dati scritti in modo indelebile, presso l’ossario comunale  che dovrà restare chiuso e sigillato per tutto il tempo necessario alla successiva tumulazione  o  alla collocazione definitiva nell’ossario;

Visto l’allegato planimetrico allegato al progetto redatto dall’U.T.C., che viene allegato alla presente  dal quale si evincono  chiaramente  la posizione  ed il nominativo  dei defunti da estumulare;

Rilevato che i residui  non umani derivanti dalle estumulazioni vanno smaltiti secondo la vigente normativa sui rifiuti    speciali;

Che la ditta Caliò Carmelo con sede in Librizzi via Carlo A. Dalla Chiesa, affidataria dei lavori, ha l’bbligo di comunicare all’Ente,  prima dell’inizio delle operazione di estumulazione,  le modalità di smaltimento dei rifiuti speciali cimiteriali i cui i  relativi oneri sono, come da capitolato speciale d’appalto,  a carico della stessa ditta;

Visto il Decreto del Presidente della Repubblica  10/09/90 n° 285 relativo all’approvazione del regolamento di polizia mortuaria  ed in particolare il capo XVII che detta  norme sulle esumazioni ed estumulazioni;

Visto l’Art. 38 della Legge 142/90 come recepito dalla L.R. 48/91;

Visto  l’art. 97 dello Statuto  Comunale;

DISPONE

1.      Che venga effettuata l’ estumulazione delle  salme a terra  individuate  nell’elaborato planimetrico allegato al progetto redatto dall’U.T.C., allegato alla presente,  dal quale si evincono  chiaramente  la posizione  ed il nominativo  delle salme da estumulare;

2.      L’estumulazione verrà attivata, previa comunicazione ai familiari individuati  o pubblicazione all’Albo Pretorio  del Comune e sul sito internet  per quelli sconosciuti, dopo la decorrenza  del periodo di pubblicazione della presente;

3.      L’immediata ricomposizione di ciascun  resto  umano  in idoneo contenitore  di zinco, a tenuta stagna,  conforme  alle disposizioni del comma 2° dell’art. 36 del D.P.R. 285/90;  per eventuali  resti umani  ove non sia possibile  l’identificazione si devono osservare le prescrizioni contenute  nel comma 3° dell’art. 36 del medesimo D.P.R.; tutti i feretri cosi composti ed identificati  con l’apposizione dei dati scritti in modo indelebile sui contenitori,  dovranno essere immediatamente conservati nell’ossario ubicato all’interno del Cimitero Comunale, a sua volta debitamente chiusi e sigillato, ove rimarranno fino alla successiva tumulazione;

4.      L’Ufficio di Igiene Pubblica dell’Azienda U.S.L. n° 5 – Distrtto di Patti, a cui la presente  verrà inoltrata  e l’Ufficio tecnico Comunale  impartiranno alla ditta esecutrice  Caliò Carmelo, tutte le disposizioni d carattere igienico sanitario per l’effettuazione delle estumulazioni e la successiva ricomposizione dei feretri;

5.      La preventiva comunicazione da parte della ditta esecutrice sulle modalità di smaltimento dei rifiuti speciali cimiteriali, da effettuare nel rispetto della normativa vigente in materia;

6.      Dare la massima diffusione della presente su tutto il  territorio Comunale in modo da consentire agli eredi dei defunti da estumulare che abbiano interesse di  richiedere una eventuale sistemazione definitiva  dei resti  in loculi già in concessione o eventualmente richiedere la concessione di loculi disponibili ed anche delle tombe oggetto di ricostruzione con l’intervento in oggetto; Resta  tuttavia confermato che tutte le salme  interessate dalla estumulazione  che non hanno superato  il periodo di rotazione previsto in anni 30 dal D.P.R. 803/75 verranno tumulati, non appena ultimata la ricostruzione delle tombe a cura della ditta esecutrice dei lavori, rispettando, per quanto possibile, l’attuale posizione; Le salme  estumulate che risultassero sconosciute  verranno ricomposte  e mantenute  nell’Ossario del Cimitero per un periodo massimo di giorni 60 (sessanta), decorso tale termine senza che nessuno provveda alla individuazione verranno definitivamente tumulati nell’Ossario Comunale o in alternativa in ossari annessi a qualche blocco di loculi esistenti nel Cimitero Comunale;

7.      Copia della presente  venga notificata agli eredi dei defunti regolarmente individuati;

8.      La ditta  Caliò Carmelo con sede in Librizzi via Carlo A. Dalla Chiesa, aggiudicataria dei lavori di”   Intervento per eliminazione dissesti per ripristino funzionale sistemi di raccolta acque  e per manutenzione straordinaria del Cimitero Comunale” resta onerata dell’esecuzione materiale della presente Ordinanza che costituisce anche AUTORIZZAZIONE  all’estumulazione  e dovrà attenersi espressamente alle disposizioni  che a tale fine verranno impartite dall’Ufficio di Igiene Pubblica dell’Azienda U.S.L. n° 5 –Distretto di Patti e dall’Ufficio Tecnico Comunale;

9.      Manda per l’esecuzione della presente al Custode Cimiteriale, ai Vigili Urbani, all’Ufficio Tecnico Comunale ed al Servizio di Igiene Pubblica dell’Azienda U.S.L. n° 5 –Distretto di Patti  

10. L’Ufficio Tecnico Comunale  comunicherà preventivamente agli eredi dei Defunti individuati, la data e l’ora in cui si procederà alla estumulazione delle salme;

11. Dispone la pubblicazione per 30 giorni consecutivi all’Albo Pretorio del Comune, negli spazi e luoghi pubblici e sul sito internet  del Comune.

Librizzi, li 20/02/2009

Il Sindaco

Ing. Renato Cilona