...

www.comune.librizzi.me.it

Il sito ufficiale del Comune di Librizzi (ME)

 

 

mappa del sito

 

 link utili

 

modulistica

 

 norme

 

scrivici

 

 

 

home page >  avvisi >  borse di studio per figli di lavoratori emigrati all'estero

 

Borse di studio per i figli dei lavoratori emigrati all'estero, art. 13, legge regionale n. 55/80, modificato dall'art. 1, legge regionale n. 38/84, anno scolastico ed accademico 2006-2007


CIRCOLARI


ASSESSORATO DEL LAVORO, DELLA PREVIDENZA SOCIALE, DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE E DELL'EMIGRAZIONE



CIRCOLARE 1 agosto 2007, n. 2.
Borse di studio per i figli dei lavoratori emigrati all'estero, art. 13, legge regionale n. 55/80, modificato dall'art. 1, legge regionale n. 38/84, anno scolastico ed accademico 2006-2007.

AI RETTORI UNIVERSITARI DELL'ISOLA
AI PROVVEDORATI AGLI STUDI
AI COMUNI DELL'ISOLA

e, p.c. 

ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI - DIPARTIMENTO AFFARI REGIONALI 


AL MINISTERO DEGLI ITALIANI ALL'ESTERO
ALLE PREFETTURE DELL'ISOLA
ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE - SEGRETERIA GENERALE
ALLE SEDI REGIONALI DELLE ASSOCIAZIONI DEGLI EMIGRATI
ALLE SEDI REGIONALI DEGLI ISTITUTI DI PATRONATO
ALLA RAGIONERIA CENTRALE PER L'ASSESSORATO DEL LAVORO
L'Assessorato regionale del lavoro - dipartimento lavoro, conferirà per l'anno scolastico ed accademico 2006-2007, ai sensi dell'art. 13 della legge regionale 4 giugno 1980, n. 55, ai figli di emigrati all'estero da almeno un anno e degli orfani di emigrati all'estero privi di assistenza ex Enaoli, borse di studio dell'importo di E 258,23 ciascuna, se studenti universitari e di E 103,29 se frequentanti scuole secondarie di 2° grado o corsi di formazione professionale finanziati dall'Amministrazione regionale.
Gli aspiranti, in particolare, durante il predetto anno scolastico ed accademico, devono avere frequentato in Sicilia un corso legale di studi universitari, riportando, nelle varie sessioni di esami previsti dal piano di studi, una media non inferiore a 24/30 o una scuola di 2° grado, statale o parificata, riportando agli scrutini e agli esami una media non inferiore a 7/10 o equivalente ovvero, con esito favorevole, un corso di 1ª formazione professionale finanziato dalla Regione siciliana.
L'istanza relativa alle borse di studio, in deroga a quanto disposto al punto D della circolare n. 12/450 del 29 marzo 1985, dovrà essere inoltrata, sull'apposito mod. Em/10 (allegato A), all'Assessorato regionale del lavoro -dipartimento lavoro - servizio XI - Em/Imm, via Imperatore Federico n. 70/b - 90143 Palermo, tramite il comune di residenza dello studente, entro il 31 ottobre 2007, corredata dalla seguente documentazione:
a)  certificato di nascita dell'aspirante, comprensivo della paternità ove la stessa non si evinca dallo stato di famiglia;
b)  certificato di residenza e di stato di famiglia dell'aspirante;
c)  codice fiscale dell'interessato o del genitore o dell'affidatario nel caso di richiesta per minori;
d)  certificato del sindaco, attestante lo stato di emigrazione all'estero di uno dei genitori da almeno un anno;
e)  dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio resa ai sensi dell'art. 47, D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, attestante che per lo stesso anno scolastico o accademico non sono state richieste né ottenute provvidenze analoghe.
Inoltre:
-  per gli orfani: certificato di morte del genitore e dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio attestante la mancanza di assistenza ex Enaoli;
-  per le scuole secondarie di 2° grado: certificato attestante la frequenza e il conseguimento della promozione con i voti riportati (anno scolastico 2006-2007).
Per l'università:
1)  piano di studi presentato dallo studente ed approvato dall'università o, in mancanza, piano generale di studi consigliato dalla facoltà;
2)  certificato di studi attestante i voti riportati nelle singole materie nell'anno accademico 2006-2007, da integrare con una certificazione attestante gli esami sostenuti nella sessione di febbraio dell'anno successivo da presentarsi all'Assessorato regionale del lavoro - dipartimento lavoro - servizio XI - Em/Imm entro il 30 aprile 2008;
-  per i corsi di formazione professionale: copia autenticata dell'attestato rilasciato a fine corso.
La suddetta documentazione, ai sensi della legge n. 127 del 15 maggio 1997, può essere sostituita da autocertificazione corredata da copia fotostatica del documento di identità o da dichiarazione sostitutiva ai sensi dell'art. 47, D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
L'Amministrazione si riserva di effettuare sulle autocertificazioni i controlli previsti per legge.
L'istanza deve essere avanzata dall'aspirante se maggiorenne, o da uno dei genitori, o dal tutore, o dal curatore, o dalla persona cui il minore è stato regolarmente affidato, qualora lo stesso sia minore di età, tramite il comune di residenza.
Qualora il numero delle domande sia superiore alla disponibilità finanziaria, l'Assessorato del lavoro - dipartimento lavoro, provvederà alla formazione delle graduatorie secondo le modalità previste alla lett. D, della circolare n. 12/450 sopra citata.
I rettori universitari sono invitati a pubblicizzare la presente circolare presso le sedi universitarie di competenza.
I provveditorati agli studi sono invitati a curare la diffusione presso le scuole secondarie di 2° grado istituite nella provincia.
I comuni dell'Isola provvederanno a pubblicarla presso il proprio albo pretorio.
La presente circolare sarà pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

 

L'Assessore: FORMICA 


Allegato A

FAC-SIMILE DELLA DOMANDA


Mod. EM/10
Borse di studio per figli di emigrati
All'Assessorato regionale del lavoro, della previdenza sociale, della formazione professionale e dell'emigrazione
Dipartimento regionale lavoro
Servizio XI - emigrazione/immigrazione
Via Imperatore Federico n. 70/b

90143  PALERMO
Per il tramite del comune di ............................................................. il sottoscritto ............................................................. nato a ............................................................. il .......................... e residente in .................................... via ............................................................. n. ..............., chiede, ai sensi dell'art. 13 della legge regionale n. 55/80 e successive modifiche ed integrazioni, il conferimento della borsa di studio per l'anno scolastico-accademico 2006-2007, relativamente al seguente nominativo .............................................................
Allega i documenti richiesti:

Firma


.............................................................


Documenti da allegare:
1)  certificato di nascita dell'aspirante, comprensivo della paternità ove la stessa non si evinca dallo stato di famiglia;
2)  certificato di residenza e di stato di famiglia dell'aspirante;
3)  codice fiscale dell'interessato o del genitore o dell'affidatario nel caso aspiranti minori;
4)  certificato del sindaco, attestante lo stato di emigrazione all'estero di uno dei genitori da almeno un anno;
5)  dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio attestante che il richiedente non ha chiesto né ottenuto per lo stesso anno accademico o scolastico provvidenze analoghe;
6)  in caso di orfani, certificato di morte del genitore e dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio attestante che lo stesso era emigrato all'estero per motivi di lavoro;
7)  per la scuola media di 2° grado: certificato attestante la frequenza e il conseguimento della promozione con i voti riportati (anno scolastico 2006-2007);
8)  per l'università: piano di studi presentato dallo studente ed approvato dalla facoltà, o in mancanza piano generale di studi consigliato dalla facoltà. Certificato attestante le materie sostenute con i voti riportati nelle varie sessioni. Entro il 30 aprile dell'anno successivo ulteriore certificato degli esami sostenuti nella sessione di febbraio da trasmettere direttamente all'Assessorato regionale del lavoro - servizio emigrazione/immigrazione, via Imperatore Federico n. 70/b - 90143 Palermo.
9)  per i corsi di formazione professionale, copia autentica dell'attestato rilasciato a fine corso.
La suddetta documentazione, ai sensi della legge n. 127 del 15 maggio 1997, può essere sostituita da autocertificazione corredata da copia fotostatica del documento di identità o da dichiarazione sostitutiva ai sensi dell'art. 47, D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
Sulle autocertificazioni l'Amministrazione effettuerà i controlli previsti per legge.
(2007.35.2433)088*