Sito Istituzionale del Comune di Librizzi (ME)

mappa del sito

Home Page

link utili

norme

modulistica

e-mail

 

 Home Page  > bandi  > bando integrativo assegnazione alloggi popolari 2008

 

 REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI LIBRIZZI

Provincia di Messina

 

BANDO DI CONCORSO INTEGRATIVO

E' INDETTO AI SENSI DEL D.P.R. 31/12/1972, n.1035 e L.R. 02/01/1979, n.1 art. 17 PER L'ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE SEMPLICE DI PROPRIETA' DELL'ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DI MESSINA, DISPONIBILI SUL TERRITORIO COMUNALE O CHE SI RENDERANNO DISPONIBILI NELL'AMBITO COMUNALE, PER RISULTA, NEL PERIODO DI EFFICACIA DELLA GRADUATORIA. COLORO CHE HANNO PARTECIPATO AI PRECEDENTI BANDI DI CONCORSO INDETTI DAL COMUNE IL 26/03/97, 30/04/98, 29/03/01, 11/04/02, 23/04/2003, 04/04/2004, 19/04/2006 NON DEVONO PRESENTARE LA DOMANDA A MENO CHE NON ABBIANO MODIFICATO LA PROPRIA SITUAZIONE E RICHIEDANO, AI SENSI DELL'ART.9 DEL D.P.R., n. 1035 LA REVISIONE DEL PUNTEGGIO OTTENUTO MEDIANTE PRESENTAZIONE DI DOMANDA CORREDATA DA DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA OLTRE CHE DA QUELLA INDISPENSABILE.

AI SENSI DELL'ART.4 L.R. 31/07/2003, n.10 comma 1, IL 20% DEGLI ALLOGGI SOPRAINDICATI E' RISERVATO A COPPIE CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO O CHE L'ABBIANO CONTRATTO NEI TRE ANNI PRECEDENTI LA DATA DEL PRESENTE BANDO; AI SENSI DEL comma 3 DELLA CITATA L.R. IL 20% DELLA SUDDETTA RISERVA E' DESTINATO, CON APPOSITO BANDO DI CONCORSO, ALLE FAMIGLIE MONOPARENTALI CON ALMENO UN FIGLIO MINORENNE CONVIVENTE ED ALLE DONNE IN SATO DI GRAVIDANZA, INTENDENDO NELLA FATTISPECIE REGAZZE MADRI SEPARATE E VEDOVE; PER LA PARTECIPAZIONE ALLA SUDDETTA RISERVA E' NECESSARIO PRODURRE APPOSITA DOCUMENTAZIONE IL CUI ELENCO ED IL RELATIVO MODELLO DI DOMANDA POSSONO RITIRARSI PRESSO IL COMUNE; IL 10% DEGLI ALLOGGI DA ASSEGNARE E' INOLTRE, RISERVATO AI SOGGETTI PORTATORI DI HANDICAP (L.R. 18/04/1981,n.68)

REQUISITI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO.

A NORMA DELL'ART. 2 DELL'INTESTATO D.P.R. 30/12/1972, n.1035, PUO' PARTECIPARE AL PRESENTE CONCORSO:

A) CHI SIA IN POSSESSO DELLA CITTADINANZA ITALIANA O DI UNO DEGLI STATI MEMBRI DELL'UNIONE EUROPEA.

B) CHI ABBIA LA RESIDENZA NEL COMUNE DI LIBRIZZI, OVVERO DIMOSTRI DI SVOLGERVI LA PROPRIA ATTIVITA' LAVORATIVA. E' AMMESSO, ALTRESI', A PARTECIPARE AL CONCORSO IL LAVORATORE EMIGRATO ALL'ESTERO CHE FACCIA PERVENIRE LA DOMANDA TRAMITE LA RAPPRESENTANZA CONSOLARE ITALIANA, CON L'AVVERTENZA CHE LO STESSO, PARTECIPANDO AL PRESENTE CONCORSO, NON PUO' PARTECIPARE IN ALTRO COMUNE; E A TAL FINE, DEVE ALLEGARE ALL'ISTANZA UNA DICHIARAZIONE RACCOTA DA UNA RAPPRESENTANZA CONSOLARE, ENTRO IL 31 GENNAIO DI OGNI ANNO, NELLA QUALE INDICHERA' IL COMUNE DOVE INTENDE CONCORRERE;

C) COLUI CHE NON RISULTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI LIBRIZZI TITOLARE DI UN DIRITTO DI PROPRIETA', DI USUFRUTTO, DI USO O DI ABITAZIONE SU DI UN ALLOGGIO ADEGUATO ALLE ESIGENZE DEL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE OPPURE DI UNO O PIU' ALLOGGI DI QUALSIASI LOCALITA' NAZIONALE CHE, DEDOTTE LE SPESE NELLA MISURA DI UN QUARTO, CONSENTA UN REDDITO ANNUO SUPERIORE A . 206,58. SI PRECISA CHE E' DA CONSIDERARSI ADEGUATO UN ALLOGGIO COMPOSTO DA UN NUMERO DI VANI, ESCLUSI GLI ACCESSORI, PARI A QUELLO DEI COMPONENTI IL NUCLEO FAMILIARE, E COMUNQUE NON INFERIORE A DUE, E CHE NON SIA STATO DICHIARATO IGIENICAMENTE NON IDONEO DALLE AUTORITA' COMPETENTI. PER I NUCLEI FAMILIARI COMPOSTI DA 5 O PIU' PERSONE E' DA CONSIDERARSI ADEGUATO UN ALLOGGIO DI N. 5 VANI;

D) CHI ABBIA OTTENUTO L'ASSEGNAZIONE IN PROPRIETA' O CON PATTO DI FUTURA VENDITA DI UN'ALLOGGIO COSTRUITO A TOTALE CARICO O CON IL CONCORSO O CON IL CONTRIBUTO O CON IL FINANZIAMENTO AGEVOLATO- IN QUALUNQUE FORMA CONCESSO DALLO STATO O DA ALTRO ENTE PUBBLICO.

E) NON FRUISCA DI UN REDDITO ANNUO COMPLESSIVO PER IL NUCLEO FAMILIARE SUPERIORE A EURO 13.063,27 SECONDO QUANTO DISPOSTO DAL D.D.S. n.362/9 del 15/03/2007, AL NETTO DELLE DIMINUZIONI PREVISTE DALL'ART.2 DELLA LEGGE N. 94 DEL 25/03/1982 (Euro 516,46 PER OGNI FIGLIO A CARICO E ULTERIORE DETRAZIONE DEL 40% PER I LAVORATORI DIPENDENTI). IL REDDITO DI RIFERIMENTO IN APPLICAZIONE DELLA L.R. 05/02/1992, n.1 Art.10, E' QUELLO IMPONIBILE.

IN RELAZIONE A QUANTO PREVISTO NEI PREDETTI CAPI C) ed E), SI INTENDE PER NUCLEO FAMILIARE LA FAMIGLIA COMPOSTA DALL'INTESTATARIO DELLA SCHEDA ANAGRAFICA, DAL CONIUGE E DAI FIGLI LEGITTIMI, NATURALI RICONOSCIUTI, ADOTTIVI E DAGLI AFFILIATI, SE CON LUI CONVIVENTI. FANNO PARTE, ALTRESI' DEL NUCLEO FAMILIARE GLI ASCENDENTI, I DISCENDENTI, I COLLATERALI FINO A 3 GRADO E GLI AFFINI FINO AL 2 GRADO PUCHE' STABILMENTE CONVIVENTI CON IL CONCORRENTE DA ALMENO DUE ANNI ALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO. I COLLATERALI E GLI AFFINI DEVONO RISULTARE A CARICO DEL CONCORRENTE.

I REQUISITI DI CUI AI CAPI B), C), D), ed E), DEVONO SUSSISTERE ALLA DATA DEL BANDO ANCHE IN FAVORE DEI COMPONENTI IL NUCLEO FAMILIARE DEL CONCORRENTE E FINO ALLA CONSEGNA DEGLI ALLOGGI.

MODALITA' DI COMPILAZIONE DELLE DOMANDE PUNTEGGI -

LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE AL PRESENTE CONCORSO DEVONO ESSERE COMPILATE UNICAMENTE SUI MODELLI APPOSITAMENTE PREDISPOSTI A STAMPA DAL COMUNE ED IN DISTRIBUZIONE PRESSO L'URP. DELLO STESSO COMUNE E PRESSO GLI UFFICI DELL'ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI MESSINA. NEI PREDETTI MODELLI DI DOMANDA E' CONTENUTO UN DETTAGLIATO QUESTIONARIO CUI CIASCUN CONCORRENTE, PER LE PARTI CHE LO INTERESSANO, E' INVITATO A RISPONDERE CON LA MASSIMA ESATTEZZA. DETTO QUESTIONARIO E' FORMULATO CON PRECISO RIFERIMENTO AI VARI CASI PROSPETTATI DALL'ART.7 DEL D.P.R. Nr. 1035 E' RIGUARDA I REQUISITI E LE CONDIZIONI IL CUI POSSESSO DA' DIRITTO ALL'ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI PREVISTI DALLA RICHIAMATA DISPOSIZIONE LEGISLATIVA. IN CALCE ALLA DOMANDA IL CONCORRENTE DEVE SOTTOSCRIVERE UN'APPOSITA DICHIARAZIONE ATTESTANTE IL POSSESSO DEI REQUISITI RICHIESTI PER ESSO CONCORRENTE E PER I COMPONENTI IL SUO NUCLEO FAMILIARE. LA DICHIARAZIONE NON VERITIERA E' PUNITA PENALMENTE.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA -

1) PER TUTTI I RICHIEDENTI:

A) AUTOCERTIFICAZIONE O CERTIFICATO CONTESTUALE DI CITTADINANZA, RESIDENZA E STATO DI FAMIGLIA, RILASCIATO DAL COMUNE IN DATA NON ANTERIORE A SEI MESI;

B) AUTOCERTIFICAZIONE O CERTIFICAZIONE RELATIVA AL REDDITO DELL'INTERO NUCLEO FAMILIARE PRODOTTO NELL'ANNO 2007 ( Mod. CUD, Mod. UNICO, 730, Certtificato del datore di lavoro, Certificato di iscrizione all'ufficio di collocamento, dichiarazione idonea attestante la qualifica di lavoratore autonomo, certificato di iscrizione alla camera di commericio ecc.ecc.)

C) CERTIFICATO DELL'AUTORITA' COMPETENTE ATTESTANTE LA CONSISTENZA E LE CARATTERISTICHE DELL'IMMOBILE IN ATTO OCCUPATO DAL RICHIEDENTE.

2) CASI PARTICOLARI:

A) SE IL RICHIEDENTE ABITA CON IL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE, DA ALMENO 2 ANNI PRIMA DELLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO, IN BARACCA, GROTTA, STALLA, CAVERNA, SOTTERRANEO, CENTRO DI RACCOLTA, DORMITORIO PUBBLICO O COMUNQUE IN OGNI ALTRO LOCALE PROCURATO A TITOLO PRECARIO DAGLI ORGANI PREPOSTI ALL'ASSISTENZA PUBBLICA O IN ALTRI LOCALI IMPROPRIAMENTE ADIBITI AD ABITAZIONE E PRIVI DI SERVIZI IGIENICI PROPRI REGOLAMENTARI, QUALI SOFFITTE, BASSI E SIMILI:

         ATTESTATO DELL'AUTORITA' COMPETENTE DICHIARANTE LA CONSISTENZA E L'ANTIGIENICITA' DELL'IMMOBILE IN ATTO OCCUPATO DAL RICHIEDENTE;

         ATTESTATO DELL'UFFICIO ANAGRAFICO COMUNALE INDICANTE LE VARIAZIONI DOMICIALIARI DEL RICHIEDENTE ( Certificato Storico-Anagrafico);

B) SE IL RICHIEDENTE COABITA CON IL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE, DA ALMENO 2 ANNI PRIMA DELLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO, CON UNO O PIU' NUCLEI FAMILIARI CIASCUNO COMPOSTO DA ALMENO 2 UNITA':

         DICHIARAZIONE SOSTUTITIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA' INDICANTE LA COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE COABITANTE;

         CERTIFICATI STORICI ANAGRAFICI DEL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE E DEL NUCLEO FAMILIARE COABITANTE:

         LA CONDIZIONE DEL BIENNIO NON E' RICHIESTA QUANDO SI TRATTA DI SISTEMAZIONE DERIVANTE DA ABBANDONO DI ALLOGGIO A SEGUITO DI CALAMITA' O DI IMMINENTE PERICOLO DI CROLLO RICONOSCIUTO DALL'AUTORITA' COMPETENTE;

     C.            SE IL RICHIEDENTE ABITA CON IL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE, ALLA DATA DEL PRESENTE BANDO, UN UN'ALLOGGIO CHE, PER PUBBLICA CALAMITA' O PER ALTRE CAUSE, DEVE ESSERE ABBANDONATO IN SEGUITO AD ORDINANZE DI SGOMBERO EMESSA DALL'AUTORITA' COMPETENTE, INTIMATA NON OLTRE 3 ANNI PRIMA DELLA DATA DEL BANDO:

o        COPIA DELL'ORDINANZA DI SGOMBERO OPPURE CERTIFICATO DELL'AUTORITA' CHE HA EMESSO TALE ORDINANZA CON PRECISA INDICAZIONE DELLA RELATIVA MOTIVAZIONE;

     D.            SE IL RICHIEDENTE DEVE ABBANDONARE L'ALLOGGIO PER MOTIVI DI PUBBLICA UTILITA' O PER ESIGENZA DI RISANAMENTO EDILIZIO:

- ATTESTATO RILASCIATO DALL'AUTORITA' COMPETENTE: STATALE, REGIONALE O COMUNALE, DI DATA NON ANTERIORE A 3 ANNI DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO:

E) SE IL RICHIEDENTE ABITA CON IL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE ALLA DATA DEL PRESENTE BANDO, IN UN'ALLOGGIO ANTIGIENICO, RITENENDOSI TALE QUELLO PRIVO DI SERVIZI IGIENICI O CHE PRESENTI UMIDITA' PERMANENTE DOVUTA A CAPILLARITA', CONDENSA O IDROSCOPICITA' INELIMINABILE CON NORMALI INTERVENTI MANUTENTIVI:

         CERTIFICATO DELL'UFFICIO IGIENE PUBBLICA DELL'ASL. N.5 CONTENENTE LA DETTAGLIATA INDICAZIONE DELLE CAUSE DI ANTIGIENICITA';

F) SE IL RICHIEDENTE VIVE, ALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO, SEPARATO DAL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE IN QUANTO NEL COMUNE SEDE DI LAVORO ( DISTANTE OLTRE 8 ORE CON GLI ORDINARI MEZZI DI TRASPORTO DAL COMUNE DI RESIDENZA DELLA FAMIGLIA) NON DISPONE DI ALLOGGIO IDONEO AD ACCOGLIERE LA PROPRIA FAMIGLIA:

         AUTOCERTIFICAZIONE RELATIVA AL LUOGO OVE DIMORA ATTUALMENTE IL NUCLEO FAMILIARE DEL RICHIEDENTE;

G) SE IL RICHIEDENTE ABITA IN UN'ALLOGGIO IL CUI CANONE DI LOCAZIONE RISULTA INCIDERE NELLA MISURA DEL 25% SULLA CAPACITA' ECONOMICA DEL NUCLEO FAMILIARE:

         COPIA REGISTRATA DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE;

H) SE IL RICHIEDENTE E' GRANDE INVALIDO CIVILE O MILITARE O PROFUGO RIMPATRIATO DA NON OLTRE UN QUINQUENNIO E NON SVOLGE ATTIVITA' LAVORATIVA:

         CERTIFICATO ATTESTANTE L'APPARTENENZA AD UNA DI TALI CATEGORIE, RILASCIATO DA UN'AUTORITA' COMPETENTE RICONOSCIUTA;

I) RICHIEDENTE CHE SIANO LAVORATORI DIPENDENTI EMIGRATI ALL'ESTERO:

         ATTESTATO DELL'AUTORITA' CONSOLARE ESISTENTE NEL LUOGO DI LAVORO;

L) SE IL RICHIEDENTE ABITA CON IL PROPRIO NUCLEO FAMILIARE, ALLA DATA DEL PRESENTE BANDO, IN UN ALLOGGIO CHE DEVE ESSERE ABBANDONATO IN SEGUITO AD ORDINANZA O SENTENZA ESECUTIVA DI SFRATTO NON MOTIVATA DA INADEMPIENZA CONTRATTUALE O DA IMMORALITA':

         COPIA DELL'ORDINANZA O DELLA SENTENZA ESECUTIVA DI SFRATTO CON PRECISA INDICAZIONE DEI MOTIVI DELL'INTIMAZIONE DELLO SFRATTO STESSO.

NEI CASI PREVISTI DALLA NORMATIVA DEL TEMPO LA PREDETTA DOCUMENTAZIONE PUO' ESSERE SOSTITUITA CON DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DELL'ATTO DI NOTORIETA' E/O CON AUTOCERTIFICAZIONI.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE -

LE DOMANDE RELATIVE AL PRESENTE CONCORSO DOVRANNO ESSERE PRESENTATE AL COMUNE ENTRO IL 31 AGOSTO 2008 ED IL 31 OTTOBRE 2008 PER I LAVORATORI DIPENDENTI EMIGRATI ALL'ESTERO. I DOCUMENTI DA PRODURRE A COMPROVA DELLE DICHIARAZIONI RIPORTATE SULLE DOMANDE, DOVRANNO ESSERE PRESENTATI UNITAMENTE ALLE DOMANDE STESSE, COMUNQUE, ENTRO I TERMI DI ISTRUZIONE DELLE DOMANDE. LE DOMANDE INOLTRATE FUORI DAI TERMINI DEL BANDO, O LA MANCATA PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA, COMPORTA L'ESCLUSIONE DAL CONCORSO.

FORMAZIONE, PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA PROVVISORIA -

LE DOMANDE, UNA VOLTA ISTRUITE DALL'UFFICIO COMUNALE COMPETENTE SULLA BASE DEGLI ELEMENTI RISULTANTI DALLE ISTANZE E CONCORRERANNO ALLA FORMAZIONE DELLA GRADUTORIA PROVVISORIA CHE SARA' PUBBLICATA PER 15 GIORNI ALL'ALBO PRETORIO COMUNALE OLTRE CHE NELLA SEDE DELL'IACP DI MESSINA.

RICORSI ALLA GRADUATORIA PROVVISORIA -

CONTRO LA SUDDETTA GRADUATORIA GLI INTERESSATI, ENTRO 3O GIORNI DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE SULLA GURS DELL'AVVISO DI APPROVAZIONE DELLA CITATA GRADUATORIA, POTRANNO INOLTRARE OPPOSIZIONE O RICORSO AL COMUNE. NON SONO VALUTABILI, AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DEL PUNTEGGIO DELL'OPPONENTE I DOCUMENTI CHE EGLI AVREBBE POTUTO PRESENTARE NEL TERMINE ALL'UOPO FISSATOGLI DAL COMUNE IN SEDE DI PRIMA ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE. E', INVECE, VALUTABILE LA SENTENZA ESECUTIVA DI SFRATTO PURCHE' ESIBITA ENTRO LA SCADENZA DEI TERMINI FISSATI PER L'OPPOSIZIONE.

FORMAZIONE E PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DEFINITIVA -

ESAURITO L'ESAME DELLE OPPOSIZIONI, GLI UFFICI COMUNALI FORMANO LA GRADUATORIA DEFINITIVA PREVIA ESECUZIONE DEI SORTEGGI, A MEZZO NOTAIO, TRA I CONCORRENTI CHE HANNO CONSEGUITO LO STESSO PUNTEGGIO. LA GRADUATORIA VIENE PUBBLICATA CON LA STESSA MODALITA' E FORMALITA' STABILITE PER LA GRADUATORIA PROVVISORIA E COSTITUISCE PROVVEDIMENTO DEFINITIVO AVVERSO IL QUALE GLI INTERESSATI POTRANNO RICORRERE AL TAR. LA GRADUATORIA DEFINITIVA RISULTANTE DAL PRESENTE CONCORSO CONSERVA LA SUA EFFICACIA DALLA DATA DELLA SUA PUBBLICAZIONE PER UN ANNO E COMUNQUE FINO A QUANDO NON VENGA MODIFICATA DAGLI AGGIORNAMENTI CHE AI SENSI DELL'ART.9 DEL D.P.R. 1035/72 SARANNO ESEGUITI IN BASE AI BANDI INTEGRATIVI. L'AGGIORNAMENTO COMPORTERA' L'INSERIMENTO NELLA GRADUATORIA STESSA DEI NUOVI ASPIRANTI E LA MODIFICA NELLA COLLOCAZIONE DEI CONCORRENTI CHE AVRANNO CHIESTO LA REVISIONE DEI PUNTEGGI PRECEDENTEMENTE CONSEGUITI. NEL CASO IN CUI SI VERIFICANO PUBBLICHE CALAMITA', IL CONCORSO PUO' ESSERE SOSPESO E VERRANNO, IN TAL CASO, RIAPERTI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DA PARTE DI COLORO CHE SONO RIMASTI PRIVI DI ALLOGGIO IN CONSEGUENZA DELLE CALAMITA' PREDETTE.

ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI -

L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI AGLI AVENTI DIRITTO IN BASE ALLA GRADUATORIA DEFINITIVA E' EFFETTUATA DALL'ISTITUTO, AI SENSI DELL'ART.11 DEL D.P.R. N. 1035/72 E DELLA L.R. N.1 ART.17 DEL 02/01/1979. L'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI ALLE COPPIE CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO, DI CUI ALLA RISERVA AI SENSI DELL'ART.4 COMMA 1 DELLA L.R. N.10 DEL 31/07/2003, E' CONDIZIONATA ALL'EFFETTIVA DEL MATRIMONIO. QUALORA PRIMA DELLA CONSEGNA AI SENSI DELL'ART.15 DEL D.P.R. N. 1035/72, VENGA ACCERTATA LA MANCANZA NELL'ASSEGNATARIO DI ALCUNO DEI REQUISITI PRESCRITTI O DI ALCUNA DELLE CONDIZIONI CHE AVEVANO INFLUITO NELLA SUA COLLOCAZIONE IN GRADUATORIA, LA CONSEGNA SARA' SOSPESA E SI PROCEDERA' AD IDONEA ISTRUTTORIA CHE POTREBBE COMPORTARE LA MODIFICA DELLA GRADUATORIA O L'ANNULLAMENTO DELL'ASSEGNAZIONE. GLI ASSEGATARI, PERTANTO, DOVRANNO PRODURRE AL COMUNE LA DOCUMENTAZIONE COMPROVANTE IL MANTENIMENTO DEI REQUISITI E DELLE CONDIZIONI POSSEDUTI ALLA DATA DEL BANDO. SUCCESSIVAMENTE IL SINDACO PROVVEDERA' ALL'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI COMUNICANDO AGLI AVENTI TITOLO E AGLI IACP. LA DATA ED IL LUOGO PER LA SCELTA DEGLI ALLOGGI. IL CANONE DI LOCAZIONE DEGLI ALLOGGI SARA' DETERMINATO SECONDO LE DISPOSIZIONI STABILITE DALLA DELIBERA CIPE DEL 13/03/1995 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONE.

Librizzi 04/06/ 2008

Il Tecnico Comunale resp/le dell' E. R. P e E.E.P.                         Il Responsabile dell'UTC.

                     geom. Carmelo Cilona                                             geom. Tindaro Falliano