Sito Istituzionale del Comune di Librizzi (ME)

mappa del sito

Home Page

link utili

norme

modulistica

e-mail

 Home Page > bandi >  fornitura materiali per impianti pubblica illuminazione

 

 

Il Dirigente dell'Area Tecnica comunica che la procedura negoziata  

per la  “ fornitura di  materiale per manutenzione impianti di pubblica illuminazione” per l’importo di € 9.166,68 iva esclusa, già fissata per il giorno 21.05.09 alle ore 11,00  è rinviata, per motivi organizzativi interni, a venerdì 22 maggio 2009, ore 11:00.

 

 

 

COMUNE  DI  LIBRIZZI

Provincia di Messina

Ufficio Tecnico

 

AVVISO

 

E’ stata indetta  per il giorno 21.05.09 alle ore 11,00 procedura negoziata per la  “ fornitura di  materiale per manutenzione impianti di pubblica illuminazione” per l’importo di € 9.166,68 iva esclusa.

IL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA

                                                                            Geom. T. Falliano  

 

 

COMUNE DI LIBRIZZI

PROVINCIA DI MESSINA

Ufficio Tecnico

Prot.4521        del 09.05.09                                                                             

 

OGGETTO: - Procedura Negoziata - Richiesta offerta per  fornitura di   materiale per  pubblica  illuminazione.

SPETT/LE DITTA                                                                                                                                               omissis                      

                                                                                                                                                                                   Dovendo questa Amministrazione procedere  all’aggiudicazione di contratto per  fornitura di materiale per manutenzione impianti di pubblica illuminazione , con il sistema di aggiudicazione a “Procedura negoziata”, prevista dalle disposizioni regolamentari  comunali ( regolamento dei contratti e  regolamento  per l’esecuzione dei lavori e l’acquisto  di beni e servizi in economia)  e dalle disposizioni di cui al D.L.vo 163/2006.

Il contratto verrà affidato all’operatore economico che avrà offerto il prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara .

Importo posto a base di gara €  9.166,68 iva esclusa  come da allegati.

L’offerta , debitamente sottoscritta  ed in busta chiusa e sigillata, dovrà pervenire a questo comune entro e non  oltre le ore 11,00 del giorno 21.05.2009 , tramite posta o direttamente all’Ufficio protocollo di questo Ente, che rilascerà ricevuta controfirmata dal responsabile del servizio.

Sulla busta dovrà essere espressamente indicata la seguente dicitura” Offerta per procedura negoziata  per acquisto di  materiale per manutenzione  impianti di pubblica illuminazione“.

Non verranno accettate offerte condizionate.

 

All’offerta , a pena di esclusione dovranno essere  allegati i seguenti documenti:

1) Certificato rilasciato dalla CCIAA di data non anteriore e tre mesi da quella fissata per la gara  dal quale risulti che nei confronti della società o dell'’impresa individuale non vi sia in corso una procedura di fallimento, amministrazione controllata, cessazione di attività, liquidazione,  concordato preventivo e che non si trovi in qualsiasi altra situazione equivalente e munito di attestazione ai fini   della Legge 575/65;

2) dichiarazione  sostitutiva di atto di notorietà, su carta  semplice ,  resa dal  partecipante o dal titolare in caso di  ditta individuale, dal o dai legali rappresentanti in caso di società e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche e integrazioni, nella quale si DICHIARA

2.1) di essere in possesso di tutti i requisiti per partecipare  alla  presente gara;

2.2)di non trovarsi nell’incapacità di contrarre con la pubblica amministrazione ai sensi della normativa vigente;

2.3) solamente per le società comunque costituite deve essere specificato il nome, cognome, luogo e data di nascita delle persone designate a rappresentare ed impegnare  legalmente la società stessa;

2.4) di      non     essere    stata    temporaneamente   esclusa   dalla presentazione di offerte per pubblici appalti;

2.5) di accettare tutte le condizioni della lettera di invito e del foglio di patti e condizioni  e di impegnarsi alla sottoscrizione dell’atto di affidamento   entro il termine di giorni 15 dalla data di  comunicazione  e di prendere  consegna  gli automezzi e definire le opere di trasformazione entro il termine di 40 giorni dalla sottoscrizione dell’atto di  affidamento, nei modi e termini  di cui all’art. 36 del vigente regolamento dei contratti;

2.6)di essere in condizione di potere  eseguire il “ contratto” nei modi e nei termini previsti dalla presente lettera di invito;

2.7)di avere giudicato l’importo a base di gara remunerativo e tale da consentire l’offerta che si accinge a fare;

2.8)di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, né di avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

2.9)che nei propri confronti non è pendente procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 e che non sussistono cause ostative previste dall’articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575; (tale dichiarazione va resa a pena di esclusione dai seguenti soggetti: dal titolare, dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; dal socio e dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, da tutti i soci accomandatari e dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dal direttore tecnico, se si tratta di altro tipo di società o consorzio);

2.10)che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; né condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva CE 2004/18, (vanno indicate anche le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione); (tale dichiarazione va resa, a pena di esclusione, dai seguenti soggetti: dal titolare,dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; dal socio e dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, da tutti i soci accomandatari e dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dal direttore tecnico, se si tratta di altro tipo di società o consorzio);

L’insussistenza di tali condizioni va dichiarata anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara. L’impresa dovrà, inoltre, dimostrare di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata, ove sussistente. Resta salva in ogni caso l’applicazione dell’articolo 178 del codice penale e dell’articolo 445, comma 2, del codice di procedura penale;

2.11) di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall’articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55;

2.12) di non avere commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e ad ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;

2.13)di non avere commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara e di non avere commesso un errore grave nell’esercizio della propria attività professionale;

2.14)di non aver commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;

2.15)che, nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti ed alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara;

2.16)che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;

2.17) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, ai sensi della legge n. 68/99, trovandosi in una delle seguenti condizioni:

a ) occupa meno di quindici dipendenti; b) occupa da 15 a 35 dipendenti e non ha effettuato nuove assunzioni dopo il 18.01.2000; c) occupa da 15 a 35 dipendenti e ha effettuato nuove assunzioni dopo il 18.01.2000; d) occupa più di 35 dipendenti;

2.18) che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo n. 231 dell’8 giugno 2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;

2.20) indica i nominativi, le date di nascita e di residenza degli eventuali titolari, soci di s.n.c., amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari e dichiara, a pena di esclusione, che nei loro confronti non sussistono le condizioni di cui ai precedenti punti ;

2.21) l’indicazione del codice fiscale e della partita I.V.A., della matricola INPS e della matricola INAIL;

2.22)di essere in regola con le norme che disciplinano la sicurezza sui luoghi di lavoro ex

D. Lgs. n.  81/2008 e s.m.i.;

2.23) in applicazione alle clausole di autotutela, la ditta offerente, anche nel caso di aggiudicazione, dichiara espressamente e in modo solenne:

- di obbligarsi, come si obbliga, a segnalare al Comune di Librizzi qualsiasi tentativo di

turbativa, irregolarità o distorsione nelle fasi di svolgimento della gara e/o durante l’esecuzione dei contratti, da parte di ogni interessato o addetto o di chiunque possa influenzare le decisioni relative alla gara in oggetto;

- di obbligarsi, come si obbliga, altresì espressamente a collaborare con le forze di polizia, denunciando ogni tentativo di estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale (richieste di tangenti, pressioni per indirizzare l’assunzione di personale o l’affidamento di subappalti a determinate imprese, danneggiamenti/furti di beni personali o in cantiere, etc.);

La suddetta dichiarazione è condizione rilevante per la partecipazione alla gara, sicché, qualora la stazione appaltante accerti, nel corso del procedimento di gara, una situazione di collegamento sostanziale, attraverso indizi gravi, precisi e concordanti, l’impresa verrà esclusa.

 La ditta offerente dichiara espressamente ed in modo solenne:

- di non trovarsi in situazioni di controllo o di collegamento (formale e/o sostanziale) con altri concorrenti e che non si è accordata e che non si accorderà con altri partecipanti alla gara;

- che non subappalterà  forniture di alcun tipo ad altre imprese partecipanti alla gara – in forma singola o associata – e che è consapevole che, in caso contrario, tali subappalti non saranno autorizzati;

- quale condizione rilevante per la partecipazione alla gara, che la propria offerta è improntata a serietà, integrità, indipendenza e segretezza, e che si impegna a conformare i propri comportamenti ai principi di lealtà, trasparenza e correttezza, che non si è accordata e non si accorderà con altri partecipanti alla gara per limitare od eludere in alcun modo la concorrenza (“dichiarazione di salvaguardia della concorrenza”).

La ditta offerente dichiara che, nel caso di aggiudicazione, si obbliga espressamente a comunicare, tramite il R.U.P., alla stazione appaltante e all’Osservatorio Regionale dei  sui Contratti: lo stato di avanzamento , l’oggetto, l’importo e la titolarità dei contratti di sub appalto e derivati, quali il nolo e le forniture, nonché le modalità di scelta dei contraenti e il numero e le qualifiche dei lavoratori da occupare. Si obbliga, altresì, espressamente a inserire identica clausola nei contratti di subappalto, nolo, cottimo etc., ed è consapevole che, in caso contrario, le eventuali autorizzazioni non saranno concesse.

La ditta offerente si impegna al rigoroso rispetto delle disposizioni vigenti in materia di obblighi sociali e di sicurezza del lavoro, pena la risoluzione del contratto, la revoca dell’autorizzazione o della concessione o la decadenza dal beneficio.

- oltre ai casi in cui ope legis è previsto lo scioglimento del contratto di appalto, la stazione appaltante recederà, in qualsiasi tempo, dal contratto, revocherà la concessione o l’autorizzazione al sub-contratto, cottimo, nolo o fornitura al verificarsi dei presupposti stabiliti dall’art. 11, comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1998, n. 252.

Gli obblighi e facoltà previsti nelle suddette clausole di autotutela sono riprodotti nei contratti di appalto. La violazione di tutte le summenzionate clausole comporta, per le imprese che partecipano alle gare di appalto bandite secondo le prescrizioni del Protocollo di Legalità stipulato in data 12 luglio 2005, il divieto per un anno di partecipare alle gare bandite in ambito regionale, oltre che l’applicazione di tutte le sanzioni previste dal caso.

 

3) I partecipanti   dovranno produrre , a pena di esclusione, Certificato DURC di data non anteriore a tre mesi rispetto alla data della gara.

 

Nel caso di aggiudicazione   i materiali dovranno essere  forniti  con le modalità  di all’allegato foglio di patti e condizioni.

ALLEGATI:

1-      Foglio  condizioni,

      2-   Preventivo .

Librizzi, li  09.05.2009

                                                                            Il  Responsabile dell’Ufficio Tecnico  Comunale

                                                                                                               (Geom.T.Falliano)