...

www.comune.librizzi.me.it

Il sito ufficiale del Comune di Librizzi (ME)

 

 

mappa del sito

 

 link utili

 

modulistica

 

 norme

 

scrivici

 

 

 

home page  >  bandi e verbali di gara  >  pubblico incanto completamento consolidamento zona R4 versante Ovest

 

 

COMUNE DI LIBRIZZI

provincia di messina

Ufficio Tecnico                                                  

1. STAZIONE APPALTANTE:

Comune di Librizzi , Piazza Catena 98064  LIBRIZZI – tel 0941 32281  fax 0941 32043

2. PROCEDURA DI GARA:

pubblico incanto ai sensi del “testo coordinato”.

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:

3.1 luogo di esecuzione: – aree limitrofe al centro urbano di Librizzi

3.2 descrizione: - Completamento  del consolidamento zona R4 versante ovest  del  centro urbano di Librizzi - II  stralcio di completamento -

3.3  importo complessivo dell’appalto : 815.288,84 ( diconsi euro ottocentoquindicimiladuecentoottantaotto/84)

 appalto con corrispettivo a misura:  euro  815.288,84 ( diconsi euro ottocentoquindicimiladuecentoottantaotto/84)

categoria prevalente    OS21   classifica    III° ;

3.4  oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti  a ribasso: euro 18.950,58 ( diconsi euro diciottomilanovecentocinquanta/58):

3.5  lavorazioni di cui si compone l’intervento: consolidamento di versante con lavorazioni rientranti nella categoria OS21.

3.6  la  categoria   OS21   non è subappaltabile;

3.7  MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DEL CORRISPETTIVO:  appalto con corrispettivo a misura:

 a misura ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto degli artt. 19, comma 14, e 21, comma 1, “testo coordinato”.

4.  Termine di esecuzione: giorni   183  (  giorni centoottatre) naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori.

5.  Contributo all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, ai sensi dell’art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, e della delibera dell’Autorità medesima del  10 gennaio 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 12 del 16 gennaio 2007:

— per la partecipazione alla gara è dovuto il versamento di €  50,00 ( diconsi eur cinquanta/00) Codice di identificazione  procedimento di selezione CIG  0075451820;

6. Documentazione:

– il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell’appalto, nonché gli elaborati grafici, il computo metrico, il piano di sicurezza, il capitolato speciale di appalto, l’elenco prezzi e lo schema di contratto sono visibili presso  L’ufficio  Tecnico del Comune di Librizzi nei giorni   feriali e nelle ore d’Ufficio dalle ore 9,00 alle ore 13,00; è possibile acquistarne una copia, fino a 7 giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte, presso  l’Ufficio Tecnico Comunale sito in  Piazza Catena nei giorni feriali dalle ore 9,00 alle ore 13,00, previo versamento di  € 0,50 per ogni foglio; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, prima della data di ritiro, alla stazione appaltante al numero di cui al punto 1); il bando di gara, il disciplinare di gara, sono, altresì, disponibili sul sito internet della stazione appaltante www.comune.librizzi.me.it ; il bando di gara e gli avvisi di gara sono, altresì, pubblicati sul sito informatico dell’Osservatorio regionale dei lavori pubblici www.osservatorio.lavoripubblici.sicilia.it .

7. TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

7.1 termine: Le offerte dovranno pervenire  entro le ore 11,00 del giorno 15.10.2007;

7.2 indirizzo:  Comune di librizzi Piazza Catena 98064  Librizzi;

7.3 modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui al punto 6, del presente bando;

7.4 apertura offerte: prima seduta pubblica presso  l’Ufficio Tecnico  Comunale alle ore 12,00 del giorno  15.10.2007;

l’eventuale seconda seduta pubblica presso la medesima sede alle ore 9,30 del giorno 16.10.2007 . Ulteriori sedute  verranno comunicate ai concorrenti ammessi mediante fax inviato con 5 giorni di anticipo sulla data della seduta.

8. Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 11, ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita  dai suddetti legali rappresentanti.

9. CAUZIONE: l’offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria e dall’impegno di un fideiussore per il rilascio della garanzia fidejussoria, nella misura e nei modi previsti dai commi 1, 2, 2-bis, 2-ter dell’art. 30 del “testo coordinato” come modificato  dall’art. 1 comma 11 della Legge regionale 29 novembre 2005 n.16;

10. FINANZIAMENTO. Assessorato Regionale Territorio e Ambiente – Dipartimento Territorio e Ambiente con D.D.G.  n. 455 del 25.05.2007 a valere sui fondi POR Sicilia 2000/2006 misura 1.07” protezione  e consolidamento versanti”  II fase  – codice  Intervento 1999.IT.16.1.PO.011/1.07/11.2.7/0322.

11. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: concorrenti di cui all’art. 10, comma 1, del “testo coordinato”, costituiti da imprese singole di cui alle lett. a), b, e c), o da imprese riunite o consorziate, di cui alle lett. d), e) ed e-bis), ai sensi degli artt. 93, 94, 95, 96 e 97 del D.P.R. n. 554/99, ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi, ai sensi dell’art. 13, comma 5, del “testo coordinato”, nonché concorrenti con sede in altri Stati membri dell’Unione europea, alle condizioni di cui all’art. 3, comma 7, del D.P.R. n. 34/2000.

12. CONDIZIONI MINIME DI CARATTERE ECONOMICO E TECNICO NECESSARIE PER LA PARTECIPAZIONE:

— caso di concorrente stabilito in Italia: i concorrenti all’atto dell’offerta devono possedere attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000, regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere ed essere in possesso o della certificazione relativa all’intero sistema di qualità o della dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati del sistema di qualità, rilasciata dai soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000, riportata nell’attestazione rilasciata dalla suddetta SOA, ai sensi del combinato disposto dell’art. 8, comma 3, lett. a) e b), del “testo coordinato” e dell’art. 4 del D.P.R. n. 34/2000, con le esenzioni e le cadenze di cui alla tabella requisito qualità, allegato B, al D.P.R. n. 34/2000;

— caso di concorrente stabilito in altri Stati aderenti all’Unione europea: i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal D.P.R. n. 34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto D.P.R. n. 34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo  le norme vigenti nei rispettivi paesi. 13. TERMINE DI VALIDITÀ DELL’OFFERTA: 180 giorni dalla data di presentazione.

14. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:

L’aggiudicazione sarà effettuata mediante il criterio del prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4) del  presente bando ; il prezzo offerto deve essere determinato,ai sensi dell’art. 21 , commi 1 e 1 bis, del “ testo coordinato” mediante offerta espressa in cifra percentuale di ribasso , con 4 cifre decimali, sull’importo complessivo a base d’asta, applicabile uniformemente a tutto l’elenco prezzi posto a base di gara secondo le norme e con le modalità previste nel disciplinare di gara.

Si precisa che non si terrà conto delle eventuali cifre  decimali oltre la quarta.

15. VARIANTI: non sono ammesse offerte in variante.

16. ALTRE INFORMAZIONI:

a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all’art. 75 del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni e di cui alla legge n. 68/99;

b) per i soli lavori pubblici di valore inferiore alla soglia comunitaria non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino, con le modalità previste dal disciplinare di gara, la regolarità contributiva nei confronti degli enti previdenziali ed assicurativi INPS, INAIL e Cassa edile;

c) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino di aver versato la somma dovuta a titolo di contribuzione di cui al precedente punto 5.;

d) si procederà all’esclusione automatica delle offerte di maggiore e minore ribasso secondo le modalità previste dall’art. 21, commi 1-bis, 1 bis 1, 1 bis 2, 1 bis 3 e 1 bis 4 del “testo coordinato” ; La procedura di cui al comma 1 bis non è esercitatile qualora il numero delle offerte valide risulti inferiore a cinque;

e) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;

f) in caso di offerte uguali si procederà immediatamente ed esclusivamente al sorteggio del primo e secondo classificato come prescritto dal “ testo coordinato” all’art. 21 comma 1 bis 3. Il  sorteggio verrà effettuato  nella stessa seduta pubblica in cui sono stati  individuati più aggiudicatari con offerte uguali;

g) l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

h) l’aggiudicatario deve prestare la garanzia fidejussoria definitiva nella misura e nei modi previsti dall’art. 30, comma 2, del “testo coordinato” e la garanzia di cui all’art. 30, comma 3, del testo coordinato e all’art. 103 del D.P.R. n. 554/99 e successive modifiche, relativa alla copertura dei seguenti rischi: danni di esecuzione (CAR) con un massimale pari ad € 815.288,84 e con una estensione di garanzia di € 100.000,00 a copertura dei danni ad opere ed impianti limitrofi; responsabilità civile (RCT) con un massimale pari ad € 500.000,00;

i) si applicano le disposizioni previste dall’art. 8, comma 11-quater, del “testo coordinato”;

j) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;

k) i concorrenti possono essere costituiti in forma di associazione mista;

l) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art. 10, comma 1, lett. d), e) ed e-bis), del “testo coordinato”, i requisiti di cui al punto 11) del presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui all’art. 95, comma 2, del D.P.R. n. 554/99, qualora associazioni di tipo orizzontale, e nella misura di cui all’art. 95, comma 3, del medesimo D.P.R., qualora associazioni di tipo verticale;

m) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro Stato membro dell’Unione europea, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in euro;

n) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dall’art. 9 del capitolato speciale d’appalto;

o) la contabilità dei lavori sarà effettuata: appalto con corrispettivo a misura: ai sensi del titolo XI del D.P.R. n. 554/99, sulla base dei prezzi unitari di progetto; agli importi degli stati di avanzamento (SAL) verrà detratto l’importo conseguente al ribasso offerto calcolato, per fare in modo che l’importo degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4) del presente bando non sia assoggettato a ribasso, con la seguente formula:

— [SAL*(1-IS)*R] (dove SAL = Importo stato di avanzamento;

— IS = Importo oneri di sicurezza/Importo complessivo dei lavori;

— R = Ribasso offerto); le rate di acconto saranno pagate con le modalità previste dall’art. 9 del capitolato speciale d’appalto;

p) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi;

q) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzie effettuate;

r) la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art. 2, comma 1, della legge regionale n. 16/2005, secondo la quale si applicano i commi 12, 12-bis, 12- ter, 12-quater e 12-quinquies dell’art. 5 del decreto legge 14 marzo 2005, n. 5, convertito con modifiche dalla legge 14 maggio 2005, n. 80;

s)  è esclusa la competenza arbitrale, eventuali controversie saranno deferite al Tribunale Ordinario  di Patti;

t) il presente bando  contiene le clausole di autotutela previste dal protocollo di legalità sottoscritto in data 12.05.2005 di cui alla circolare 31.01.2006 e pertanto ; oltre ai casi in cui  ope legis è previsto lo scioglimento del contratto di appalto, la stazione appaltante recederà, in qualsiasi tempo , dal contratto,revocherà la concessione o l’autorizzazione al sub contratto , cottimo ,nolo o fornitura  al verificarsi dei presupposti stabiliti dall’art. 11 , comma 3, del D.P.R. 3 giugno 1998 n. 252. Qualora  il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara  rilevi anomalie in ordine alle offerte, considerate dal punto di vista dei valori in generale , della loro distribuzione numerica o raggruppamento,della provenienza territoriale, delle modalità o singolarità con le quali le stesse offerte sono state compilate e presentate, etc.,  il procedimento di aggiudicazione è sospeso per acquisire le  valutazioni dell’Autorità , che sono fornite previo invio dei necessari elementi documentali

u)l’Amministrazione si riserva di disporre con provvedimento motivato, ove ne ricorra la necessità, la riapertura della gara e l’eventuale ripetizione delle operazioni di essa.

v) responsabile del procedimento: geom. Tindaro Falliano, domiciliato per servizio presso il Comune di Librizzi  Piazza catena  98064  Librizzi ,tel. 0941/32022   fax 0941/32043.

17. Data di spedizione  alla GURS del bando di gara  19.09.2007.

18. Data di ricevimento del bando di gara da parte dell’ufficio delle pubblicazioni della GURS  19.09.2007.

19. Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 30.06.2003 n. 196, i dati personali vengono raccolti per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell’Amministrazione Comunale (gare di appalti di lavori, forniture e servizi). I dati vengono trattati in modo lecito e corretto per il tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati; gli stessi devono essere esatti, pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti e trattati. Al trattamento dei dati personali possono accedere anche soggetti esterni, pubblici o privati con i quali il Comune ha un rapporto di connessione, convenzione e/o contratto finalizzato all’espletamento della procedura di parte di essa. La comunicazione e/o diffusione della procedura è regolata dall’art. 19 del D. Lgs. n. 196/2003. L’interessato può far valere nei confronti dell’Amministrazione Comunale i diritti di cui all’art. 7

esercitato ai sensi degli artt. 8, 9 e 10 del sopraccitato decreto.

20. Il bando sarà pubblicato con le modalità previste dall’art. 29 del “ testo coordinato”.

 

Librizzi    20.09.2007

Il  responsabile del settore tecnico

  T. Falliano

 

- torna a inizio pagina -

 

Ufficio Tecnico

 

 DI DISCIPLINARE DI GARA

 

1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DELLE OFFERTE

 

I plichi contenenti l’offerta e le documentazioni, pena l’esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all’indirizzo di cui al punto 7), del bando di gara; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dalle ore 9,30 alle ore 12,30 dei 3 giorni lavorativi compresi dal  11.10.2007  al suddetto termine perentorio, all’ufficio  di protocollo della stazione appaltante sito in Librizzi Piazza Catena  che ne rilascerà apposita ricevuta.

I plichi , a pena di esclusione ,  devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara, al giorno ed all’ora dell’espletamento della medesima.

Il recapito tempestivo del plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.

I plichi devono contenere al loro interno due buste, a loro volta sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente “A - Documentazione” e “B - Offerta economica”. La mancanza di sigilli è motivo di esclusione.

 

Nella busta A, devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

 

1. domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito, la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura;

2. attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante ed accompagnata da copia del documento di identità dello stesso) o, nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, più attestazioni (o fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti ed accompagnate da copie dei documenti di identità degli stessi), rilasciata/e da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000, regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere;

3. documentazione dimostrante il possesso del requisito della regolarità contributiva, ai sensi dell’art. 19, comma 12-bis del testo coordinato, secondo le modalità attuative contenute nel decreto dell’Assessore regionale per i lavori pubblici n. 26/Gab del 24 febbraio 2006, adottato ai sensi dall’art. 1, comma 13, della legge regionale 29 novembre 2005, n. 16, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 12 del 10 marzo 2006. Le certificazioni DURC hanno validità di tre mesi ,l’eventuale presentazione di certificazioni scadute sarà motivo di esclusione.

4. dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza e resa a pena di esclusione in un unico documento, con le quali il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità:

a) dichiara, indicandole specificamente, di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 75, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g) ed h), del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni;

b) dichiara che nei propri confronti, negli ultimi 5 anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, irrogate nei confronti di un proprio convivente;

c) dichiara che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

d) indica i nominativi, le date di nascita e di residenza degli eventuali titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari;

— caso di concorrente stabilito in altri stati aderenti all’Unione europea:

e) attesta di possedere i requisiti d’ordine speciale previsti dal D.P.R. n. 34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto D.P.R. n. 34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi ;

f) elenca le imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali, ai sensi dell’art. 2359 del codice civile, si trova in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa;

g) attesta di aver preso esatta cognizione della natura dell’appalto e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione;

h) dichiara di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel disciplinare di gara, nello schema di contratto, nel capitolato speciale d’appalto, nei piani di sicurezza, nei grafici di progetto;

i) attesta di essersi recato sul posto dove debbono eseguirsi i lavori;

j) attesta di aver preso conoscenza e di aver tenuto conto nella formulazione dell’offerta delle condizioni contrattuali e degli oneri, compresi quelli eventuali relativi alla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti e/o residui di lavorazione, nonché degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza ed assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori;

k) attesta di avere nel complesso preso conoscenza di tutte le circostanze generali, particolari e locali, nessuna esclusa ed eccettuata, che possono avere influito o influire sia sulla esecuzione dei lavori, sia sulla determinazione della propria offerta e di giudicare, pertanto, remunerativa l’offerta economica presentata, fatta salva l’applicazione delle disposizioni dell’articolo 26 del “testo coordinato”;

l) attesta di avere effettuato uno studio approfondito del progetto, di ritenerlo adeguato e realizzabile per il prezzo corrispondente all’offerta presentata;

m) dichiara di avere tenuto conto, nel formulare la propria offerta, di eventuali maggiorazioni per lievitazione dei prezzi che dovessero intervenire durante l’esecuzione dei lavori, rinunciando fin d’ora a qualsiasi azione o eccezione in merito;

n) attesta di avere accertato l’esistenza e la reperibilità sul mercato dei materiali e della mano d’opera da impiegare nei lavori, in relazione ai tempi previsti per l’esecuzione degli stessi;

o) indica il numero di fax al quale va inviata, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, l’eventuale richiesta di cui all’art. 10, comma 1- quater, del “testo coordinato”;

— caso di concorrente che occupa non più di 15 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora non abbia effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000:

p) dichiara la propria condizione di non assoggettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge n. 68/99;

q) indica quali lavorazioni appartenenti alla categoria prevalente nonché appartenenti alle categorie diverse dalla prevalente ancorché subappaltabili per legge intende, ai sensi dell’art. 18 della legge n. 55/90 e successive modificazioni, eventualmente subappaltare o concedere a cottimo oppure deve subappaltare o concedere a cottimo per mancanza delle specifiche qualificazioni;

— caso di consorzi di cui all’articolo 10, comma 1, lett. b) e c) del “testo coordinato”:

r) indica per quali consorziati il consorzio concorre e relativamente a questi ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma; in caso di aggiudicazione i soggetti assegnatari dell’esecuzione dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati;

— caso di associazione o consorzio o G.E.I.E. - Gruppo europeo di interesse economico, non ancora costituito:

s) indica a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo;

t) assume l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di lavori pubblici con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi o G.E.I.E. – Gruppo europeo di interesse economico;

— caso di associazione o consorzio o G.E.I.E. - Gruppo europeo di interesse economico, già costituito:

5. mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l’atto costitutivo in copia autentica del consorzio o G.E.I.E. - Gruppo europeo di interesse economico;

6. cauzione provvisoria nella misura e nei modi previsti dai commi 1, 2-bis, dell’art. 30 del “testo coordinato”;

— caso di concorrente che occupa più di 35 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora abbia effettuato una nuova assunzione dopo il 18 gennaio 2000:

7. dichiarazione del legale rappresentante di regolarità dell’impresa nei confronti della legge n. 68/99;

8.  in applicazione delle clausole di autotutela  , dichiarazione  sottoscritta dal legale rappresentante formulata ai sensi del D.P.R. 445/2000  con la quale il concorrente assumendosi la piena responsabilità dichiara :

        a) nel caso di aggiudicazione  si obbliga espressamente  a comunicare , tramite il R.U.P. ,quale  titolare dell’ufficio di direzione lavori alla stazione appaltante e all’Osservatorio regionale dei lavori pubblici : lo stato di avanzamento  dei lavori, l’oggetto, l’importo e la titolarità dei contratti di sub appalto e derivati, quali il nolo e le forniture, nonché  le modalità di scelta dei contraenti e il numero e le qualifiche dei lavoratori da occupare. Si obbliga , altresì, espressamente a inserire identica clausola nei contratti di subappalto , nolo , cottimo  etc., ed è consapevole   che , in caso contrario,  le eventuali autorizzazioni non saranno concesse.

        b) dichiara espressamente  in modo solenne ; di non trovarsi in situazioni di controllo o di collegamento (formale e/o sostanziale) con altri  concorrenti e che non si è accordato e non si accorderà con altri partecipanti alla gara; che non subappalterà lavorazioni di alcun tipo ad altre imprese partecipanti alla gara  in forma singola o associata ed è consapevole che , in caso contrario, tali subappalti non saranno autorizzati; che la  propria offerta è improntata a serietà , integrità, indipendenza e segretezza, si impegna a conformare i propri comportamenti  ai principi di lealtà , trasparenza e correttezza, dichiara che non si è accordato e non si accorderà con altri partecipanti alla gara per limitare od eludere in alcun modo la concorrenza.

        c) nel caso di aggiudicazione si obbliga espressamente a segnalare alla stazione appaltante qualsiasi tentativo  di turbativa , irregolarità o distorsione nelle fasi di svolgimento  della gara e/o durante l’esecuzione del contratto,da parte di ogni interessato o addetto o di chiunque possa influenzare le decisioni relative alla gara in oggetto; si obbliga , altresì, espressamente a collaborare con le forze di polizia , denunciando ogni tentativo di estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale ( richieste di tangente,pressioni per indirizzare l’assunzione di  personale o l’affidamento di subappalti a determinate imprese , danneggiamenti/furti di beni personali o in cantiere etc,); si obbliga ancora  espressamente a inserire identiche clausole nei contratti di subappalto , nolo ,  cottimo etc,, ed è consapevole che ,  in caso  contrario , le eventuali autorizzazioni non saranno concesse.

 

La suddetta dichiarazione è condizione rilevante per la partecipazione alla gara  e , l’assenza è motivo di esclusione, sicché , qualora la stazione appaltante accerti , nel corso del procedimento di gara , una situazione  collegamento sostanziale , attraverso indizi gravi , precisi e concordanti, l’impresa  verrà esclusa.

9. documentazione comprovante l’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, ai sensi dell’art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 e della delibera dell’Autorità medesima del 10 gennaio 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 12 del 16 gennaio 2007 – codice di identificazione del procedimento di selezione CIG  0075451820.

La dichiarazione di cui al punto 4. deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta o sottoscritta da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il G.E.I.E. (Gruppo europeo di interesse economico).

Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

Le dichiarazioni di cui al punto 4., lett. a) (limitatamente alle lett. b) e c) dell’art. 75, comma 1, del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni) e lett. b) e c), devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’art. 75, comma 1, lett. b) e c), del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni.

Le documentazioni di cui ai punti 5. e 6. devono essere uniche, indipendentemente dalla forma giuridica del concorrente.

In caso di associazione temporanea o consorzio o G.E.I.E. (Gruppo europeo di interesse economico), già costituito o da costituirsi, la dichiarazione di cui al punto 7., deve riguardare ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il G.E.I.E. (Gruppo europeo di interesse economico).

La domanda, le dichiarazioni e le documentazioni di cui ai punti 1., 2., 3., 4., 5., 6.,7. 8. e 9., a pena di esclusione, devono contenere quanto previsto nei predetti punti.

 

Nella busta B, devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:

 

a) dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante o da suo procuratore, contenente:

l’indicazione del massimo ribasso percentuale del prezzo offerto rispetto all’importo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4) del bando;

In caso che i documenti di cui alle lett. a) , siano sottoscritti da un procuratore del legale rappresentante, va trasmessa la relativa procura.

 

2. PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE

 

Il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara, il giorno fissato al punto 7.4) del bando per l’apertura delle offerte, in seduta pubblica, sulla base della documentazione contenuta nelle offerte presentate, procede a:

a) verificare la correttezza formale delle offerte e della documentazione ed in caso negativo ad escluderle dalla gara;

b) verificare che non hanno presentato offerte concorrenti che, in base alla dichiarazione di cui al punto 4. dell’elenco dei documenti contenuti nella busta A, sono fra di loro in situazione di controllo ed in caso positivo ad escluderli entrambi dalla gara;

c) verificare che i consorziati – per conto dei quali i consorzi di cui all’art. 10, comma 1, lett. b) e c), del “testo coordinato” hanno indicato che concorrono – non abbiano presentato offerta in qualsiasi altra forma ed in caso positivo ad escludere il consorziato dalla gara;

Il soggetto deputato all’espletamento della gara, ovvero la commissione di gara, qualunque sia l’importo degli appalti, procede, altresì, ad una immediata verifica circa il possesso dei requisiti generali e, per gli appalti di valore inferiore alla soglia comunitaria, del requisito della regolarità contributiva dei concorrenti al fine della loro ammissione alla gara, sulla base delle dichiarazioni da essi presentate, dalle certificazioni dagli stessi prodotte e dai riscontri rilevabili dai dati risultanti dal casellario delle imprese qualificate istituito presso l’Autorità di vigilanza dei lavori pubblici.

Il soggetto deputato all’espletamento della gara, ovvero la commissione di gara, ove lo ritenga necessario, e senza che ne derivi un aggravio probatorio per i concorrenti, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, può altresì effettuare ulteriori verifiche della veridicità delle dichiarazioni, contenute nella busta A, attestanti il possesso dei requisiti generali previsti dall’art. 75 del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni, e, per gli appalti di valore inferiore alla soglia comunitaria, del requisito della regolarità contributiva con riferimento eventualmente ai medesimi concorrenti individuati con il sorteggio sopra indicato oppure individuati secondo criteri discrezionali.

Il soggetto deputato all’espletamento della gara, ovvero la commissione di gara, il giorno fissato per la seconda seduta pubblica, secondo quanto previsto al punto 7.4 del bando, ovvero, nei casi previsti, in prosecuzione alla prima seduta procede:

a) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti generali;

b) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti fornita la dimostrazione dell’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici, ai sensi dell’art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 e della delibera dell’Autorità medesima del 10 gennaio 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 12 del 16 gennaio 2007;

c)  all’esclusione dalla gara dei concorrenti che non abbiano presentata la documentazione attestante il possesso del requisito della regolarità contributiva, ai sensi dell’art. 19, comma 12-bis del testo coordinato, secondo le modalità attuative contenute nel decreto dell’Assessore regionale per i lavori pubblici n. 26/Gab del 24 febbraio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 12 del 10 marzo 2006;

d) alla comunicazione di quanto avvenuto agli uffici della amministrazione appaltante cui spetta provvedere all’escussione della cauzione provvisoria, alla segnalazione, ai sensi dell’art. 10, comma 1-quater, del “testo coordinato” e dell’art. 27, comma 1, del D.P.R. n. 34/2000, del fatto all’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici e all’Osservatorio regionale dei lavori pubblici, ai fini dell’adozione da parte della stessa dei provvedimenti di competenza, nonché all’eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni;

Il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara  dopo la fase di ammissione delle offerte,in pubblica seduta, ai soli fini della determinazione della media di riferimento,procede ad escludere fittiziamente il 50 per cento delle offerte ammesse. A tal fine sorteggia un numero intero da 11 a 40 ; il numero sorteggiato costituisce la percentuale relativa al numero delle offerte di minor ribasso; la  differenza  tra 50 ed il numero sorteggiato costituisce la percentuale relativa al numero delle offerte di maggior ribasso.I numeri delle offerte da eliminare fittiziamente , corrispondenti a tali percentuali, sono determinati senza tenere conto di eventuali cifre decimali. La proceduta prima detta  non è esercitatile qualora il numero di offerte valide  risulti inferiore a cinque.

Effettuato il sorteggio, il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara procede quindi all’apertura delle buste “B - offerta economica” ed alla lettura delle offerte economiche, anche di quelle escluse e, quindi, all’individuazione dell’aggiudicatario dell’appalto tenuto conto dell’offerta  che risulta pari o  che più si avvicina per difetto alla media aritmetica delle offerte rimaste dopo l’esclusione automatica delle offerte di maggiore o minor ribasso, determinata  secondo le prescrizioni  dei commi  1 bis, 1 bis 1 , 1 bis 2,  dell’art. 21  della legge 109/94 nel testo coordinato  con le leggi regionale 07/02 e 07/03  e successive modifiche e integrazioni in ultimo modificato e integrato con la  legge regionale 21.08.2007 n. 20. Nel caso di presentazione  alla gara di più offerte aventi identico ribasso si applicano le disposizioni di cui al comma  1 bis 4 dell’art. 21 della legge 109/94 nel testo coordinato  con le leggi regionale 07/02 e 07/03  e successive modifiche e integrazioni in ultimo modificato e integrato con la  legge regionale 21.08.2007 n. 20. In caso di offerte uguali si procederà immediatamente ed esclusivamente al sorteggio del primo e secondo classificato come prescritto dal “ testo coordinato” all’art. 21 comma 1 bis 3. Il  sorteggio verrà effettuato  nella stessa seduta pubblica in cui sono stati  individuati più aggiudicatari con offerte uguali

Il soggetto deputato all’espletamento della gara ovvero la commissione di gara predispone, quindi, la graduatoria definitiva e redige il verbale di gara con l’individuazione dei concorrenti collocatisi al primo (aggiudicatario provvisorio) ed al secondo posto.

 Successivamente la commissione di gara procede a richiedere all’aggiudicatario provvisorio ed al secondo in graduatoria l’esibizione di tutta la documentazione, eventualmente non ancora acquisita, attestante il possesso dei requisiti generali previsti dall’art. 75 del D.P.R. n. 554/99 e successive modificazioni, nonché del requisito della regolarità contributiva per gli appalti di valore inferiore alla soglia comunitaria.

Nel caso che tale verifica non dia esito positivo la commissione di gara procede come previsto alla precedente lett. c), nonché ad individuare nuovi aggiudicatari provvisori oppure a dichiarare deserta la gara alla luce degli elementi economici desumibili dalla nuova eventuale aggiudicazione.

I concorrenti, ad eccezione dell’aggiudicatario, possono chiedere alla stazione appaltante la restituzione della documentazione presentata al fine della partecipazione alla gara.

Ove le operazioni di gara non si esauriscano nell’arco di una seduta, i plichi – posti in contenitori sigillati a cura della commissione di gara – saranno custoditi con forme idonee ad assicurarne la genuinità a cura di un soggetto espressamente individuato prima di concludere la prima seduta.

La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito delle procedure previste dalla normativa vigente in materia di lotta alla mafia.

L’Amministrazione si riserva di disporre con provvedimento motivato, ove ne ricorra la necessità, la riapertura della gara e l’eventuale ripetizione delle operazioni di essa.

 

3.  TRATTAMENTO DATI PERSONALI:

 

Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 30.06.2003 n. 196, i dati personali vengono raccolti per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell’Amministrazione Comunale (gare di appalti di lavori, forniture e servizi). I dati vengono trattati in modo lecito e corretto per il tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati; gli stessi devono essere esatti, pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti e trattati. Al trattamento dei dati personali possono accedere anche soggetti esterni, pubblici o privati con i quali il Comune ha un rapporto di connessione, convenzione e/o contratto finalizzato all’espletamento della procedura di parte di essa. La comunicazione e/o diffusione della procedura è regolata dall’art. 19 del D. Lgs. n. 196/2003. L’interessato può far valere nei confronti dell’Amministrazione Comunale i diritti di cui all’art. 7

esercitato ai sensi degli artt. 8, 9 e 10 del sopraccitato decreto.

Il bando sarà pubblicato con le modalità previste dall’art. 29 del “ testo coordinato”.

 

 

Librizzi  lì 20.09.2007

Il  responsabile del settore tecnico

  T. Falliano

- torna a inizio pagina -

ll presente bando è pubblicato a titolo informativo: fa fede solo quello pubblicato all'Albo Pretorio del Comune.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all'Ufficio Tecnico del Comune tel.0941.32281

e-mail: tindaro.falliano@comune.librizzi.me.it